[Web Tax: cosa, chi, come]

WEB TAX – COSA E CHI
web tax

L’Art. 1, cc. da 1.011 a 1.019, della Legge di Bilancio 2018 ha istituito l’imposta sulle transazioni digitali, relative a prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici rese nei confronti di soggetti residenti nel territorio dello Stato, diversi dalle stabili organizzazioni di soggetti non residenti e dai soggetti che hanno aderito al regime dei contribuenti minimi e al regime dei forfetari.

Si considerano servizi prestati tramite mezzi elettronici quelli forniti attraverso internet o una rete elettronica e la cui natura rende la prestazione essenzialmente automatizzata, corredata di un intervento umano minimo e impossibile da garantire in assenza della tecnologia dell’informazione. Entro il 30 aprile 2018 dovrà essere emanato un apposito D.M. Economia che individuerà tali prestazioni.

La Web Tax si applicherà con l’aliquota del 3 per cento sul valore della singola transazione al netto dell’imposta sul valore aggiunto, indipendentemente dal luogo di conclusione della transazione. L’imposta si applica nei confronti del soggetto prestatore, residente o non residente, che effettua nel corso di un anno solare un numero complessivo di transazioni superiore a 3.000 unità.

 .

WEB TAX – COMEweb rete

1. L’imposta è prelevata, all’atto del pagamento del corrispettivo, dai soggetti committenti dei servizi, con obbligo di rivalsa sui soggetti prestatori, salvo il caso in cui i soggetti che effettuano la prestazione indichino nella fattura relativa alla prestazione, o in altro documento idoneo da inviare contestualmente alla fattura, eventualmente individuato con provvedimento, di non superare i limiti di transazioni indicati;

2. I medesimi committenti versano l’imposta entro il giorno 16 del mese successivo a quello del pagamento del corrispettivo;

3. Con il decreto sono stabilite le modalità applicative dell’imposta, ivi compresi gli obblighi dichiarativi e di versamento, nonché eventuali casi di esonero. Con uno o più provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate possono essere individuate ulteriori modalità di attuazione della disciplina.

Queste disposizioni si applicheranno a partire dal 01 gennaio 2019.

*****

Grazie per la lettura.
FLT