[News 2018: Incentivo all’occupazione – Sgravio contributivo triennale]

Guarda su youtube il video tutorial “Novità Lavoro 2018” Lavoro 2018

La Legge di Bilancio 2018 prevede alcune importanti novità per il mondo del lavoro: dall’introduzione dell’obbligo di corrispondere stipendi e salari con metodi “tracciabili”, a nuovi sgravi contributivi, all’aumento dei limiti di reddito per la fruizioni del c.d. “bonus Renzi” di 80 €, e diverse altre previsioni.

Per rendere semplici tutte le più importanti novità introdotte, proporremo una serie di articoli volti ad illustrare le nuove opportunità e i nuovi obblighi presenti a partire dal 2018.

Assunzioni SGRAVIO CONTRIBUTIVO TRIENNALE

La Legge di Bilancio 2018 introduce lo sgravio contributivo pari al 50% per nuove assunzioni a tempo indeterminato o per conversione di contratti a tempo determinato.
Il limite massimo annuale dello sgravio è pari a € 3.000,00 per ciascun lavoratore, ed è fruibile per un periodo massimo di trentasei mesi.
 
Vengono previste 2 possibilità per usufruire dell’incentivo occupazionale pari al 50% di sgravio contributivo:
     1. Dal  1° gennaio 2018: assunzioni di lavoratori di età inferiore a 35 anni;
     2. A partire dal 2019: assunzioni di lavoratori di età inferiore a 30 anni.
La condizione, per entrambe le casistiche, è che si tratti del primo contratto di lavoro a tempo indeterminato.
 
L’incentivo non riguarda e non è applicabile ai contratti di lavoro domestico e ai rapporti di apprendistato.
 
L’incentivo può essere pari al 100% di sgravio contributivo nei seguenti casi:
     1. Assunzioni a tempo indeterminato di giovani fino a 29 anni che hanno svolto
         apprendistato o alternanza scuola lavoro presso l’azienda, assunti entro 6 mesi
         dal conseguimento del titolo di studio;
     2. Assunzione a tempo indeterminato di giovani iscritti al programma europeo
         “Garanzia Giovani”

*****

Grazie per la lettura.

FLT