NFT TASSAZIONE | “Diritto”–> al Sodo

NFT

Wikipedia:

I token non fungibili vengono utilizzati per creare scarsità digitale verificabile, proprietà digitale e/o possibilità di interoperabilità delle risorse su più piattaforme.

L’arte è stata uno dei primi casi d’uso per NFT, e blockchain in generale, a causa della sua capacità di fornire prove di autenticità e proprietà dell’arte digitale che altrimenti avrebbe dovuto fare i conti con il potenziale della riproduzione di massa e distribuzione non autorizzata di arte attraverso Internet.

NFT Tassazione

1, PROFESSIONISTI: Artisti o Commercianti

  1. a) Artisti: propria posizione fiscale –

    opere dell’ingegno;

  1. b) Commercianti: propria posizione

    fiscale – reddito di impresa – diritti su

    opere d’ingegno soggetti ad Iva.

2, PRIVATI: Collezionisti o Speculatori

  1. a) Collezionisti: acquisti per fini

    culturali/ricreativi – nessuna

    tassazione;

  1. b) Speculatori: occasionali ma con

    finalità di lucro – redditi diversi ex

    art. 67 Tuir.

Criptovalute

CRIPTOVALUTE: beni fungibili assimilati alle valute estere

  1. a) Obbligo compilazione quadro RW per monitoraggio
  2. b) Se giacenza media superiore al controvalore in euro

        di 51.645,69 per almeno sette giorni lavorativi continui

        nel periodo d’imposta – quadro RT per plusvalenze

NFT: beni NON fungibili diversi dalle valute

  1. a) Gli NFT sono unici (o a tiratura limitata), quindi rari,

        ed hanno la caratteristica di essere autentici;

  1. b) Dubbi sulla compilazione quadro RW per monitoraggio

        per opere detenute all’estero.

Siamo tutti coinvolti, tutti vicini in questo momento drammatico, e insieme a tutti i professionisti che collaborano, siamo ancora più motivati ad offrire informazioni e indicazioni utili per tutti, gratuitamente.

FLT

arcobaleno covid

Grazie per la lettura. Lasciateci i vostri commenti per approfondire gli argomenti che più preferite. FLT

Lascia un commento